Il Comitato Organizzatore del Circuito EIFA Calcioelite, preso atto degli oltre 228.000 nuovi contagi da SARS-COV2, registrati in Italia nella sola giornata di ieri, è costretto a prolungare, suo malgrado, lo stop di tutte le proprie manifestazioni sportive.

La decisione si rende necessaria principalmente per due motivi:

  1. in primis è nostra intenzione salvaguardare la salute dei singoli iscritti, in una delicata fase della pandemia, contrassegnata da profonda incertezza, oltre che da indicazioni contraddittorie da un punto di vista prettamente sanitario
  2. in secondo luogo, si vuole tutelare la regolarità dei tornei, che sarebbe profondamente minata dell’elevato numero di tesserati verosimilmente alle prese con il virus o semplicemente a contatto con persone positive e, conseguentemente, dal rischio concreto di un ingente numero di gare rinviate

Da ultimo, teniamo a ricordare che il nostro Circuito è da sempre fortissimamente contrario a qualsiasi forma di discriminazione. Pertanto confida in una retromarcia delle Istituzioni sull’attuale cancellazione del diritto all’attività sportiva di squadra, anche all’aria aperta, per gli atleti non vaccinati, ma negativi al covid.

L’impossibilità di schierare tali atleti, oltre a costituire una inaccettabile misura discriminatoria nei confronti degli stessi, acuisce la problematica legata alla salvaguardia della regolarità dei tornei, privando di fatto le squadre della possibilità di attingere ad una parte, più o meno considerevole, del proprio organico e mettendo ancor di più a rischio lo svolgimento degli incontri, tenuto conto dell’attuale situazione epidemiologica.

È intenzione del Comitato monitorare l’evolversi degli eventi, con l’obiettivo di riprendere prima possibile tutte le proprie manifestazioni, portandole a termine senza mai derogare dai valori autentici dello sport e dal principio di uguaglianza tra gli esseri umani.

Si ribadisce l’intenzione di andare incontro alle squadre che volessero proseguire l’attività, in questo periodo di stop forzato del Circuito EIFA Calcioelite, collaborando con l’AICS (ovvero con l’Ente di Promozione Sportiva al quale siamo affiliati) per mettere in piedi una nuova e breve competizione, estranea al Circuito Eifa Calcio Elite. L’impegno del Comitato, in tal senso, è infatti subordinato all’ottenimento di un’ esenzione di responsabilità, in merito ad eventuali contagi da SARS-COV2, per quanto precedentemente asserito circa la precarietà dell’attuale situazione sanitaria.

Al tempo stesso, il Comitato Organizzatore del Circuito d’Elite, diffida qualsiasi soggetto ed organismo terzo dal portare avanti per proprio conto le competizioni EIFA Calcioelite 2021-2022, che risultano momentaneamente sospese.

Roma, 19 gennaio 2022

Comitato Organizzatore CIRCUITO EIFA CALCIOELITE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *