TIRIBOCCHI REGALA LO SCUDETTO AL G.V. CONTE DI BASSANO DEL GRAPPA. IL MACCABI VINCE LA COPPA ITALIA, AL BORGOROSSO LA COPPA DELLE REGIONI

Cervia (RA) – Lo scudetto AICS 2020-2021 è finito in Veneto. A cucirselo sul petto è stato il GV Conte di Bassano del Grappa, trascinato dai gol di Simone Tiribocchi, ex attaccante di Chievo ed Atalanta. Tra le file rossoblu anche altri giocatori con trascorsi nel calcio professionistico: su tutti Alessandro Budel, centrocampista che ha vestito le maglie (tra le altre) di Cagliari, Empoli e Parma. Un trionfo meritato e, per certi versi, annunciato quello del GV Conte, capace di fare percorso netto, infilando cinque vittorie in altrettante partite. Due nostre rappresentanti, Maccabi e Borgorosso, hanno invece alzato, rispettivamente, la Coppa Italia e la Coppa delle Regioni. Inserito in un gruppo di ferro, il Maccabi ha mancato l’accesso alle semifinali scudetto, a causa di una peggiore differenza reti rispetto all’AFH Calcio. I ragazzi di Federico Ascoli hanno così proseguito in Coppa Italia, fino ad alzare il trofeo grazie ai successi, ottenuti dopo la lotteria dei rigori, con Fiumicino e Futura Latina. Il sorteggio e la formula della rassegna, che prevedeva anche una gara extra-girone, non hanno di certo aiutato il Borgorosso, colpito due volte all’esordio da Tiribocchi (ma il raddoppio del GV Conte è arrivato soltanto al 4′ di recupero). Per Lovizon e compagni due pareggi, entrambi con il punteggio di 1-1, nelle successive sfide contro il Club Lastra Biscioni Firenze (vincitore del primo raggruppamento) e il Fiumicino 1926. Risultati che sono valsi al Borgorosso il pass per la Coppa delle Regioni. Nel derby d’Elite, in semifinale, battuta con un gol per tempo la Lokomotiv Casilina (2-0). Poi pari a reti bianche, sfociato in un successo ai rigori (5-4), nell’appuntamento conclusivo contro il Team Supero’ di Napoli, altra squadra imbottita di ex giocatori di serie C e D. Per il Borgorosso, piegato solo da Tiribocchi & soci, un bilancio estremamente positivo, come quello del Maccabi, che ha chiuso la tre-giorni di Cervia imbattuto. Il Torrino, neo Campione d’Elite, aveva cominciato benissimo, travolgendo per 7-0 gli Amatori Lanciotto, prima di perdere con i campani del Team Supero’ (2-0) e battere di misura (2-1) i piemontesi del Cuore 1990. Con sei punti, i granata hanno comunque vinto il proprio girone, salvo incassare altri due ko (senza reti all’attivo) nella fase ad eliminazione diretta per il titolo nazionale: 2-0 per mano di AFH e 1-0 contro i fiorentini del Lastra Biscioni. Ha dovuto stringere i denti la Lokomotiv Casilina, falcidiata dagli infortuni, strada facendo. In ogni caso anche la squadra di Andreozzi, battuta in Coppa delle Regioni dal Borgorosso (0-2) e dal Cuore 1990 (1-4), ha destato una buona impressione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *