Niente triplete per il Maccabi. Dopo i trionfi nella Serie A d’Elite e in Coppa MIV, alla squadra di Federico Ascoli non è riuscita l’impresa di alzare anche il trofeo della Champions Elite. Nella finale, disputata al campo Ivo di Di Marco della ssd Ottavia, i campioni in varica sono stati infatti sconfitti per 2-1 dalla rinnovata Montagnola di Christian Paolantoni e del presidentissimo Emiliano Bastesin. Forto dei tanti nuovi innesti in vista della nuova stagione, i blaugrana hanno approcciato alla gara con personalità e un pizzico di spavalderia, portandosi avanti grazie al gol di Rossi, dopo soli 9′, su azione di contropiede. Di li a poco, la Montagnola sarebbe rimasta in dieci per un’ ingenuità di Mattia Lattanzio, costata il rosso diretto al centrocampista. A quel punto, il Maccabi ha intensificato i propri attacchi, trovando sulla sua strada un grande Montevecchi. Il portiere della Montagnola è stato formidabile, intorno alla metà del primo tempo, quando ha alzato oltre la traversa un pallone destinato sotto l’incrocio, ma nulla ha potuto al 10’st sulla correzione di testa del solito Gioia, abile a sfruttare un calcio di Edoardo Maroder. L’uomo in più non è bastato al Maccabi per effettuare il sorpasso e, a 5′ dal termine, il secondo giallo a Piperno ha ripristinato anche la parità numerica in campo. Sul conseguente calcio di punizione, mentre lo spettro dei calci di rigore si stava materializzando, Prete ha firmato il 2-1 definitivo per la Montagnola, incornando il pallone all’altezza del secondo palo.

E se la Montagnola ha trionfato per la prima volta in Champions, l’Albaroma dal canto suo lo ha fatto in Europa Elite, superando per 3-1 il San Filippo Neri al centro sportivo Urbetevere.
Dopo la piazza d’onore in campionato (raggiunta vincendo i playoff) e la Coppa delle Regioni, un altro importante titolo per la squadra del presidente Fabrizio Beco e di mister Caringi.
Il San Filippo Neri è uscito sconfitto, ma a testa altissima.
Anche i ragazzi del tandem Ciarniello-Fazi hanno disputato una grande stagione, con la vittoria della Serie B Challenge, valsa la promozione diretta in Serie A d’Elite, e la Coppa delle Saline alzata a giugno in quel di Cervia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.