Contro la Montagnola un epilogo da cardiopalma: i ragazzi di Federico Ascoli recuperano nel finale, da 0-2 a 2-2, e si aggiudicano il trofeo dopo la lotteria dei rigori (8-7)

ASCOLTA LA RADIOCRONACA DELLE FASI SALIENTI (da radio7)

È stata una finale sconsigliata ai deboli di cuore. L’ ha vinta il Maccabi con una rimonta ai confini della realtà, che ha gettato nello sconforto la Montagnola. Per i blaugrana ancora una delusione ad appena sei giorni da quella contro il Nonsologomma Ostia in Coppa Italia d’Elite. Al Villa de’ Massimi, la squadra di Paolantoni è partita fortissimo con gli eurogol di Pavlyk (da 35 mt) e Goli nel primo quarto d’ora di gioco. Il Maccabi sembrava un pugile al tappeto, che si è rianimato solo a ridosso dell’intervallo, quando Di Consiglio ha messo sul fondo la palla del possibile 1-2. Ripresa equilibrata con un paio di occasioni per parte. Poi, quando la partita sembrava irrimediabilmente compromessa per i biancoblu, ecco l’imponderabile. Distanze ridotte da Gioia in mischia, su azione d’angolo, a 3′ dal termine. Cospicuo recupero, dovuto alle numerose interruzioni del gioco, e forcing finale del Maccabi, che al fotofinish acciuffava il pari per merito di Spagnoletto, abilissimo a sfruttare in acrobazia il lancio della disperazione effettuato da Veneziano. Proteste vibranti della Montagnola, con conseguente ricorso al VAR per una presunta irregolarità in avvio di azione, ma l’arbitro Guarini convalidava, dopo aver trascorso quasi 5′ ai margini del campo, davanti al monitor di servizio. Per decretare la vincitrice si rendeva dunque inevitabile la lotteria dei rigori: dopo quindici trasformazioni consecutive, Robibaro calciava fuori, fissando il risultato sul definitivo 8-7. Una beffa atroce per la Montagnola, mentre il Maccabi succede al Borgorosso nell’albo d’oro della competizione e guadagna il diritto a disputare le fasi nazionali della Coppa Italia ASI, in programma a Lignano Sabbiadoro (UD) dal 14 al 16 giugno.

 

1275total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *